Che cosa mangio? Guida agli alimenti poco conosciuti e molto gettonati nei ristoranti

Impazzano nei menù dei ristoranti, ci imbarazzano, sono spesso impronunciabili, ma sono le parole più in voga. Eccovi la seconda puntata sui termini gastronomici da conoscere per evitare figuracce e magari fare bella figura rispondendo a chi, immancabilmente, chiederà: che cos’è?

Podolica. Il termine deriva dalla Podolia, steppa dell’Ucraina da dove proviene questa razza di bovini. Il bovino podolico, di colore grigio scuro, adesso viene allevato in prevalenza in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise e Puglia.

Topinambur. E’ un tubero proveniente dal nord America, il sapore è molto simile a quello della patata, è più dura di quest’ultima e non contiene amido in compenso contiene inulina una fibra che favorisce la digestione.

Pré-salè. Si riferisce alla carne proveniente da allevamenti che pascolano in territori vicino al mare. L’erba di queste zone assorbe più sale e questo va ad influire sul sapore salmastro di queste carni considerate molto pregiate.

Bisque. E’ un brodo concentrato preparato con i carapaci e teste di crostacei. Può essere servito come zuppa o fare da fondo di cottura per altre pietanze.

Cecina de Leon. E’ una specie di prosciutto di mucca affumicato, è un prodotto spagnolo e prevede un periodo di un anno e mezzo di stagionatura.

Chateaubriand. E’ un taglio di carne bovina molto pregiato ricavato dal cuore dei bovini adulti nella parte di filetto più spessa. Prevede una cottura interna rosata e viene servito a fettine.

Tobiko.  Sono uova di pesce volante dall’aspetto simile al caviale e ampiamente utilizzati nella cucina giapponese. Le uova si presentano nei colori rosso, arancione o nero.

Zeste. E’ la scorza degli agrumi separata dalla parte bianca interna del frutto (albedine) dal tipico sapore amaro. Si può grattugiare sui cibi oppure candire.

Carbonaro. E’ un merluzzo pregiato pescato nei mari freddi dell’Alaska dove vive a 200 metri di profondità, la sua pesca è controllata in quanto è una specie che si riproduce molto lentamente.

Daikon. E’ una radice che viene dall’Asia e che ha l’aspetto simile a quello di una carota bianca. Ora è coltivato anche in Europa e viene considerato un brucia grassi molto potente, ha un lieve sapore piccante.

Borragine. E’ una pianta alta circa 80 cm, ricoperta da una leggera peluria e con fiori blu e grandi petali. Può essere lessata e passata in padella oppure condita come insalata.

Finferli. Sono dei funghi dalla cappella estremamente irregolare e dal colore giallo-ocra. Hanno un sapore poco intenso in quanto sono composti quasi totalmente da acqua, pensate che 100g di finferli contengono solo 25 calorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.